­

Il capitano e la barca

Il capitano e la barca

Il mare è senza strade. A prima vista, nella notte, può sembrare un universo infinito blu con creste bianche di spuma alzate dal vento verso le sue stelle.

Le onde piu alte maestose potenti e spumeggianti rappresentano le difficoltà del nostro cammino nel navigare nei mari tempestosi che possono far tremare la barca, oscillare e far cadere tutto il superfluo nella cambusa del materiale.

La saggezza di un buon capitano è la consapevolezza che, prima o poi, tutto si calmerà. E' l'aver fiducia nella solidità della sua barca, perché è stata costruita da un bravo aiuto carpentiere e da buon falegname. E la salvezza è certa, per la fiducia che ripone in tutti loro.

La vera pace di Dio comincia in qualunque luogo, ad oltre 100 chilometri dalla terra più vicina e sicura. 
Qui, i marinai rimangono fedeli al suo capitano e alla loro fratellanza di uomini in mare. 

La Fede e la Luce di Dio rappresentano il loro faro e il balsamo del loro cuore.

I marinai sanno bene che l'Oceano è pericoloso e gli uragani possono essere devastanti, ma non hanno mai preso in considerazione che la difficoltà sia una scusa sufficiente per farli rimanere a terra.

Loro hanno un solo scopo: quello di portare a casa una ricca pesca per sfamare la loro famiglia e la loro comunità, per il giusto vivere in dignità e in armonia.

Si dice che in cantiere ci sia una grande barca. La stanno costruendo con legno verde e giovane.

Grazie
Roberto
R:15 <•>

Roberto R15 +++
­