­

La guerra invisibile

La guerra invisibile

Ci sono stragi silenziose, fatte non di bombe, non di kamikaze, non di armi.
In italia le morti sono nell'anima: vengono sparate bombe in modo silenzioso eppure sono devastanti, colpiscono un terzo della popolazione e non fanno distinzione di età. Colpiscono le persone e le famiglie, distruggendole dal "tutto mio", dalla fissa del potere del "solo mio" e ti levano tutto: dignità, lavoro, denaro, anima, Amore.

Ti portano in basso, ma così in basso che queste bombe esplodono nell'anima e non ti permettono di rialzarti. Non te lo permettono, colpiscono chi è debole perchè la paura è l'arma più terribile: ti immobilizza, è la prediletta del diavolo.

Tutto accade in silenzio, con una parte della popolazione che vive nell'indifferenza.

Il nemico è invisibile, è un'entità che non ha un corpo. Nelle vecchie guerre, il nemico era chiaro ed era visibile: aveva una divisa militare, ora siamo noi il nemico di noi stessi. Lo Stato siamo noi, siamo noi che non ci ribelliamo e subiamo, sperando che non toccherà a noi essere colpiti nell'anima . 

Siamo alla resa finale di una strage di Stato, una strage di cui tutti siamo colpevoli e carnefici.
Siamo vicini alla resa dei conti.
Nulla si distrugge, nulla si crea e tutto si trasforma.

Forza uomini in terra: sta solo a voi fare la battaglia finale con amore, con testa e con creatività concreta.
Doniamo Utopie positive.

Grazie

Roberto
R:15+++

Roberto R15 +++
­