­

Carità

Stai seduta davanti a me con grazia e composta, mi guardi fissa e aspetti un mio cenno di approvazione.

Tu speri sempre in un mio cenno positivo: io guardo in alto e guardo te, con quegli occhi da cerbiatto che sotto sotto nascondono un amore grande - anzi grandissimo - per gli esseri umani.

Lei è bellissima: si chiama Carità, mi fa dire sempre di sì. Lei vuole che doniamo tutto quello che possiamo, compreso il superfluo, a chi ne ha bisogno: amore, soldi, abbracci, coccole, preghiere, misericordia, fede.

Lei è un collante tra chi ha bisogno e chi può donare incondizionatamente, lei è capace di farti dire di sì con amore; ti fa sentire importante anche nelle piccole cose che doni, perchè a lei non importa quanto puoi donare: per lei è importante l'intensità nel modo di donare e l'amore dei tuoi occhi nell'atto caritatevole.

Gli occhi della incantevole e dolcissima Carità a volte coincidono con quelli di Mamma Celeste nei quadri più belli del Risorgimento.

Doniamo con occhi d'amore

grazie

Roberto

Roberto R15 +++
­