­

Karol Wojtyla e sua sorellina Olga e il treno della vita..

Karol Wojtyla e sua sorellina Olga  e il treno della vita..

Karol Wojtyla e sua sorellina Olga 
e il treno della vita.....

Premessa
Olga era la sua amata sorella, mancata prima che nascesse Papa Wojtyla.
Questo scritto mi è venuto dal cuore così, la foto del Papa con la colomba è un buon auspicio per la pace nel mondo.La Mamma del Papa, dopo aver perso Olga alla nascita e con salute compromessa, rimase successivamente ancora incinta e pur col rischio di morire scelse di portare avanti la gravidanza. Lei, donna di grande fede. 
Neppure per un attimo prese in considerazione la prospettiva dell’aborto. Si affidò al buon Dio. Mai, per nessuna ragione al mondo, avrebbe impedito a quel suo bambino di venire al mondo: per lui, era disposta a morire.
E così nacque Karol. La mamma morí qualche anno dopo.
Lui, disse, per volontà di Dio.Treno della vita che fà ciuf ciuf Cosa fai angioletto qui da solo, nella stazione della vita, nel binario degli arrivi? 
Ti sei perso? Cosa dici? 
Aspetti tua sorella Olga?Chi ti ha detto questa cosa? Ah... accipicchia! Ma non puoi stare qui... tesoro lo sapevo... Solo Fra Martino può fare questo... Ha suonato troppe campane e a volte è distratto. Angioletto non guardarmi con quella faccia, sorridi! 
Sai quante belle cose...Non puoi vedere tua sorella ora, prima devi prendere il treno della vita: non ti preoccupare di quando prendi il treno vita, alla fine del viaggio ritorni sempre ,la stazione dei Regno dei Cieli. Qui, agli arrivi!
E ritroverai lì tutti i tuoi cari.Le regole di Dio sono queste: sono infinito amore, corri veloce... San Francesco raduna gli uccelli che possono guidare l'angioletto al binario delle partenze giuste, veloce! Il suo treno della vita parte tra poco... sua mamma è già sul treno, è in travaglio. Veloci... Dai che parte... Ciao e buon viaggio! Al ritorno ci sarà per sempre tua sorella e altri amici ad aspettarti. Io so solo che ora andrai in Polonia, a Cracovia, e farai tante cose. Non posso dirtelo, ma non vedi che sei l'unico angioletto oggi con l'aureola in testa? Non è un cappello. lo sai questo?Cosa?! Fra Martino cosa ti ha detto? Tornerai santo!? 
Non ascoltare Fra Martino... troppe campane! Lui ha suonato, lui è un Din Don Dan... io credo solo se me lo dice San Tommaso! 
... San Tommaso, perché mi guardi con quel sorriso? Oh ohh, un collega!Vai angelo, farai grandi cose: ecco perché sei così luminoso! 
Buon viaggio! 
Ci rivediamo al ritorno, 
nell'attimo della vita nel Paradiso Terra...
A dopo! Buon viaggio

Roberto R15 +++
­