­

Il Pianista

Il Pianista

E già,
lungo scritto per andare contro corrente in FB....
La dedico a un uomo che non conosco
ma che importa è un nostro Fratello solo in terra 
la foto la racconto a modo mio non sono un reporter di guerra……
ma sono un uomo che disprezza la Guerra ,
e scrivo quello che vedo e sento nell’anima .
E questo scritto inizia che 
Non esistono muri e confini in Terra per chi vuole la Pace
Esistono solo gli esseri umani
Caro Piccolo Grande Uomo della foto
Eccoti nel tuo quartiere Cristiano dell’Oriente 
Noi lontano dall’ inferno.....
Tu sei nell’ inferno in Terra, a casa tua
Ti guardiamo e non capiamo.. eppure i nostri vecchi sanno..
In tanti è viva e indelebile la Guerra di 75 anni fà , nel nostro occidente.
E Io guardo mia madre nel 2016 e suoi occhi hanno fatto lacrime di Guerra
Lei ha perso Papà mamma e sorellina nei bombardamenti , 
il modo non cambia 
Scene viste e riviste, che dovrebbero essere ripetuti , tutti giorni dell’anno in Tv , senza musiche e commenti, 
10 minuti tutti gg , per ricordare il passato nostro
e far vedere gli occhi degli italiani di allora..e salterà fuori
che siamo tutti uguali, passato e presente.
stessi sguardi stessa paura. gli occhi parlano molto di più di un libro di guerra.ma ora è il presente di milioni di personeNon c’è più orrore nel terzo millennio rispetto al passato , 
ma si sposta solo nello spazio e nel tempo.
Molti di noi disprezziamo il diverso ,soprattutto se lontano da “casa” 
perchè i nostri cuori non toccano la verità della guerra che fa ombra e la luce non arriva......
la scimmiette del potere malvagio :
non vedono non parlano non sentono
ma sanno confondere bene la malvagità , 
è satana che li comanda.
Il loro esercito , è l’uomo malvagio scompare la ragione.
Ira di Dio , non è un detto .. ma è Parola. 
I bombardamenti, sono figli dell’odio,
Se l’Amore si annebbia le vittime sono civili , donne bambini e anziani.
La realtà , è cosi terribile, che non la puoi raccontare, 
e tu lo sai uomo giusto- 
Camminando in quella strada , sei un Gesù sulla croce“Torna a casa ti hanno urlato nella piazza”

dell’OccidenteOra Eccoti qui nella tua strada della tua casa, della tua vita della patria che non c'è più.. 
Niente bimbi a giocare in strada e campane a festa
Ma solo il segno dell’ Angelo Nero che è passato e lasciato il suo segno.
E il rumore Infernale dei bombardamenti 
Che coincide con l’Urlo di guerra di ODIO DI SATANA.
Polvere e morte e silenzio di Tomba
Guarda bene, non ci vedi , ma anche li ci siamo in cima alle case
E guardiamo te , con amore e non ti lasceremo solo
fino alla fine. sei nelle mani di Dio .
ti preghiamo in piedi per rispetto a quelli distesi morti per la fine dei loro successi
non le senti, ma le trombe del regno dei cieli
stanno suonando solo per te.
L’uomo è libero sempre e comunque
Noi siamo quello che vogliamo essere
Vittime e carnefici di noi stessi
Ti preghiamo Signore
sempre con lo sguardo rivolto a te.Il pianista la fotoRoberto

­