­

“Dio mio, perchè mi hai abbandonato?”

“Dio mio, perchè mi hai abbandonato?”

“Dio mio, perchè mi hai abbandonato?”

È già , Quante volte il grido di Gesù è il nostro grido?
E’ il momento in cui ci sentiamo traditi proprio in ciò che abbiamo sempre considerato di più prezioso ed esclusivo:
il nostro amore.
Delusi e ingannati da chi dovrebbe essere l’Amore, siamo stati abbandonati a noi stessi! Siamo arrivati al fondo della nostra fede e laggiù sperimentiamo una distanza tanto grande dall’Amore da sembrare ormai incolmabile.E’ il momento in cui viviamo l’abbandono insieme a Gesù. Nella contemplazione del mistero dell’abbandono, e nel momento della conoscenza del fallimento, non potrò non sentirmi intimamente unito a chi, anche lui abbandonato, sta vivendo, solo con se stesso, i nostri medesimi sentimenti; di chi si sente tradito, angosciato; di chi lotta, giorno dopo giorno, per mantenere viva la speranza di poter diventare o ritornare a essere un figlio. Nell’oscurità dell’abbandono si potrà aprire una tenue penombra di luce:
il nostro << Dio mio, Dio mio perchè ci hai abbandonato? >> inizia ad assumere i contorni opachi di una possibile risposta se incontra, nella dimensione della spiritualità, un altro e identico grido:
<< Mamma, perché mi hai abbandonato? >>.

<< figlio , perché mi hai abbandonato? >>.

<< Padre , perchè mi avete abbandonato? >>.
Due realtà di abbandono, che pur non conoscendosi, ignorando completamente l’esistenza l’una dell’altra, già si sentono intimamente unite da un sentimento comune: l’ansia nella ricerca di una diversa, nuova, umanamente impossibile fecondità, quella di essere padre, essere madre, essere figlio nonostante la realtà dell’abbandono, nonostante la realtà della sterilità E là su quella croce, proprio nell’istante della morte di Gesù, vi è un secondo grido, ancora più forte, più intenso del primo: è il grido della speranza, la ferma e decisa fede di Gesù nel credere di essere ancora il Figlio del Padre, e da Lui amato e nuovamente accolto, nonostante la realtà dell’abbandono vissuto

----\\\__

Riflessione
(Mc 15, 33-37)

Roberto

link facebook_angeli_di_luce 12500 mi piace 390 commenti

 

­