­

La stampella di ulivo millenario, Gesù .

La stampella di ulivo millenario, Gesù .

La stampella di ulivo millenario

Gesù .
"Figlio mio hai lavorato tutta la notte in falegnameria per costruire le stampelle per lo storpio Elia ..
e vuoi donarglielo proprio il giorno del tuo 16esimo compleanno ,
Lodevole figlio mio , ma oggi vai a festeggiare con i tuoi amici e non ti affaticare stanotte , quello che fai e' carità è misericordia
non c'è fretta , è un dono .

Padre caro,
Elia è storpio, devo aiutarlo a camminare , il suo cammino è il mio cammino, un giorno sento che questa è la mia strada in terra , loro sono nel mio cuore, chi soffre è per me un figlio sfortunato , se io avessi un figlio , non aspetterei dei giorni per aiutarlo, come faresti tu con me , Padre mio "

Con mia Madre , entro il sorgere del sole , doneremo questo bastone che sorreggerà Elia , non è importante "il bastone" , ma i nostri occhi nel donargli speranza , ma sarà a somiglianza di tutta l'umanità .
Il legno che ho scelto è giovane e verde, scelto con cura da un ramo di un ulivo millenario,
sai Padre ricordi Quella notte di luna piena con il vento di tempesta ?
è caduto in terra e ha fatto tremare la terra
Non si reggeva più , le radici non lo tenevano più ,
quel luogo dove viveva è diventato arido per volontà di spostare il fiume per dare acqua alle guarnigioni romane , ma nessuno ha pensato che da mille anni nutriva l'albero ,solo a vederlo ti dava speranza che i figli dei tuoi figli avrebbero visto tanta forza e bellezza , tutte le volte che mi hai portato ad ammirarlo come esempio di forza della natura.
Ricordi padre ?
La gioia del donarla stampella sarà grande per me.
È l'alba dove il sole splenderà per dare luce , a un semplice gesto solo di buona volontà .
E ridare dignità all'ulivo.
E ridare dignità a un'uomo ,
che ormai striscia nella terra ,
ma dentro ha tanto da donare in saggezza .
È nuova forza avrà .
Il ramo sarà La nuova vita .
Grazie padre di avermi dato la forza di modellare il duro legno
Ulivi , In curve morbide senza indebolirlo , ascoltare le venature che si formano negli anni del legno della sua vita .

----\\\____

Roberto
Grazie

­